Grappa News 01

Quando dall'alambicco sgorga il cuore della grappa la nostra acquavite si presenta cristallina, tanto da farsi attraversare perfettamente dai raggi di luce senza deviarli.

Esiste una relazione tra la materia prima e il modo in cui viene distillata (l’esecuzione della distillazione). Partendo da una cattiva vinaccia, se viene distillata male avremo un prodotto pungente, con puzze di muffa, uova marce, aceto, caprone, putrido. Se questa cattiva vinaccia viene distillata con cura otteremo un semplice prodotto neutro.

E' stata organizzata a Roma il 19 dicembre la tradizionale cena di Natale della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati presieduta dall'on. Marco Lion. Nell'occasione i parlamentari hanno brindato con una selezione di grappe dell'Istituto Nazionale Grappa provenienti da varie regioni. I deputati sono stati guidati nell'assaggio dei prodotti da Antenore Toscani, presidente dell'Associazione Degustatori Italiani Grappa e Distillati.

I distillatori trentini sono "Profeti in Patria"

Tra i tanti distillati del mondo la grappa ci pare una magnifica perla. Ne produciamo soltanto quaranta milioni di bottiglie all’anno: veramente poche se confrontante con le svariate centinaia di milioni della produzione di altri spiriti come il rum, la vodka o il whisky.

Avete domande o curiosità specificiche sulla grappa? Chiedete direttamente a uno dei nostri mastri distillatori. Scriveteci a info@istitutograppa.org: gireremo la vostra domanda a un grappaiolo e vi faremo avere la risposta.

Formazione e corsi sulla grappa

Con il primo numero di Grappa News parte il nostro viaggio alla scoperta della grappa. Prodotto tipico italiano, distillato di bandiera del nostro paese, aromaticamente complesso e tutto da scoprire. Da questo numero ne percorreremo tutta la storia produttiva: da quando l’uva matura sulla pianta a quando esce la bottiglia etichettata e pronta per andare a portare un tocco di glamour italiano nell’affollato mercato degli spiriti.